Abbonati RSS

News

Cinema Monteluce: grande successo di pubblico e di critica per Restateinsieme

02 Settembre 2010

cinema monteluceCinema Monteluce: grande successo di pubblico e di critica per Restateinsieme, rassegna cinematografica organizzata da BNP Paribas REIM SGR p.A., con il patrocinio di Regione Umbria, Università degli Studi di Perugia e Comune di Perugia, nell’ambito del progetto promosso dall’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Sociali FareNight, Perugia Estate 2010, sul tema del vivere in comunità che si è svolta tutti i mercoledì sera dal 28 luglio fino a ieri, 1 settembre, nel cortile dell’ex Policlinico di Monteluce.

Le sei pellicole in proiezione, scelte a cura di Giacomo Gatti, regista e docente, e gli altrettanti cortometraggi, scelti tra le pellicole internazionali presentate al Milano Film Festival che l’Associazione esterni organizza dal 1995, hanno riscontrato un enorme successo per il tema trattato: i rapporti sociali nel contemporaneo all’interno della città, del quartiere, della famiglia e dell’individuo. Un tema particolarmente sentito dal pubblico di Perugia e del quartiere che da sempre accoglie una grande eterogeneità di cittadini al suo interno.

Circa 1.200 gli spettatori che sono intervenuti complessivamente durante tutte le serate di rassegna e ottimo è stato il riscontro: positivi i commenti di pubblico ma anche quelli della critica per i temi trattati, attuali e solitamente poco affrontati, per la location particolare, il cinema all’aperto creato all’interno del cantiere dove si stanno svolgendo i lavori di riqualificazione dell’ex Policlinico Monteluce, su un’isolita spiaggia di città con sabbia e sdraio, nonché per l’evento che si è creato e che è diventato un imperdibile appuntamento settimanale gratuito per il quartiere e per l’intera città di Perugia.

Cinema Monteluce è stato un nuovo modo di vivere uno spazio per un secolo luogo di ricordi, di speranze e di dolore, di vita e di addii, luogo di studio e ricerca, che ha intrecciato fortemente la propria esistenza con la realtà della città.