le architetture

Un grande progetto riempirà il vuoto lasciato dallo spostamento del Policlinico.

Nuove residenze e nuovi servizi, ma soprattutto piazze, parcheggi e verde saranno realizzati in luogo dell’ospedale: una città nella città che pone al centro dell’atten zione l’ambiente e la qualità degli spazi urbani.

Il nuovo quartiere Monteluce si articola attorno ad un nuovo sistema di spazi pedonali che attraversa in direzione longitudinale l’area proponendo, attraver so una serie di piazze ed allineamenti, una nuova “coreografia urbana”.

La trasformazione mantiene il complesso dell’ex Convento ed alcuni edifici del vecchio ospedale (un padiglione e la cappella) e colloca le nuove strutture prevalentemente in luogo degli edifici preesistenti, secondo un disegno che riduce i movimenti di terra, preserva e valorizza la vegetazione esistente.
Distribuisce infine le diverse funzioni in modo tale da riproporre l’equilibrio della città  consolidata ed un’interessante vivacità negli spazi  di relazione.



Modello in scala della Nuova Monteluce (vedi a lato foto ingrandita)


Le superfici indicate sono espresse in termini di SUC.


Percorrendo il complesso, si accede ad un primo spazio attraverso il portale dell’ex Policlinico.
Oltre gli edifici dell’antico monastero, che saranno recuperati e restaurati per ospitare servizi dedicati al culto e residenze per studenti, si incontra la prima piazza.

Prima Piazza

La prima piazza ospita spazi commerciali ed attività direzionali all’interno di un nuovo edificio polifunzionale  che prospetta su via del Giochetto, alle spalle della chiesa di Monteluce.

La vista frontale incontra l’ex padiglione ospedaliero, l’unico conservato al fine preservare la memoria ed ospitare attività socio-sanitarie. Sul lato sud, un volume isolato propone uno spazio da destinare ad attività per il tempo libero. Adiacente al corpo dell’ex monastero, una sequenza di volumi degradanti verso valle ospita spazi a destinazione d’uso turistico-ricettivo.



Dettaglio: Prima Piazza, Monteluce


Seconda Piazza

Oltre il padiglione dell’ex ospedale, attraverso il quale il progetto realizza un passaggio, si trova la seconda piazza.

Lo spazio è definito sui lati da edifici di carattere diverso.

Sul lato nord, due edifici collegati  ospitano residenze per studenti e ampi spazi commerciali al piano terra.

Sul lato sud un fabbricato  a prevalente destinazione commerciale, forma un sistema di terrazze simile ad una moderna acropoli, con una vista spettacolare sul paesaggio circostante e spazi di grande qualità.

Il quarto lato della piazza è lasciato intenzionalmente vuoto, ad incorniciare il paesaggio e la vista verso Assisi.

Seconda piazza Monteluce
Dettaglio: Seconda Piazza, Monteluce

Parte Sud


La parte sud dell’area, degradante verso valle ospita le residenze, articolate in tre lotti (denominati A1, A2 e A3), ognuno composto da un gruppo di piccole palazzine immerse nel verde.

Ciascuno dei complessi propone appartamenti in edilizia libera con tagli ampiamente diversificati per tipologia, forma e dimensione.

Disegno contemporaneo e qualità dei materiali propongono eccellenti soluzioni abitative a pochi spazi dai servizi del progetto e in un contesto ambientale di grande pregio.

Parte Sud - Monteluce
Dettaglio: Parte Sud, Monteluce


Parte Nord

La parte nord dell’area, compresa tra via del Giochetto e le aree verdi che fanno da sfondo al nuovo asse urbano, ospita servizi socio sanitari ed altre residenze.
 

Accanto alla strada, oltre una nuova rotonda, trova spazio una clinica privata che integra nella costruzione anche l’ex cappella dell’ospedale. Poco più a sud, accanto alle residenze per studenti ed in prossimità di un’ampia terrazza sul panorama circostante, si trovano le residenze in edilizia convenzionata.

Parte Nord - Monteluce
Dettaglio: Parte Nord, Monteluce